L’agricoltura biologica fra sostenibilità e salute umana

In questi anni i problemi che hanno colpito il mondo agricolo sono molteplici e svariati: l’Imprenditore ha dovuto fare i conti con la svalutazione economica delle proprie produzioni, anche a causa di politiche speculative attuate su larga scala, a volte poco trasparenti e spesso penalizzanti; la concorrenza poi delle produzioni estere che arrivano a navi nei nostri porti, unitamente alla sanità dei prodotti compromessa dalla presenza di funghi che contaminano con tossine, penalizzano oltremodo le produzioni interne.

Poi l’invasione di nuovi insetti esotici (ad es. la cimice asiatica) che portano ingenti danni all’economia agricola, senza contare gli eventi naturali a carattere catastrofico che ormai sono all’ordine del giorno.

La sfiducia monta e il futuro appare poco chiaro e per nulla esaltante. Bisogna trovare delle alternative, orientarsi e capire come si sta muovendo ed evolvendo il mercato attuale, all’interno del quale il consumatore diventa il giudice di cosa è “buono” e cosa è diventato “cattivo”.

Una strada percorribile è quella che muove verso l’agricoltura biologica (Reg.CE 834/07 Reg. CE 889/089), che nel tempo sta incontrando sempre maggior consensi. Mangiare prodotti sani, privi di residui chimici, OGM free, dall’alto contenuto nutrizionale (ad es. l’olio di Girasole da spremitura meccanica a freddo), stanno diventando i primi criteri di scelta nel paniere alimentare.

L’agricoltura bio, argomento oggi molto sentito e discusso, conta molti aspetti positivi nella pratica giornaliera: elimina il rilascio di nitrati in falda e di tutti i residui chimici di pesticidi e fitofarmaci; di conseguenza aumenta la biodiversità e quindi migliora l’ecosistema e i suoi equilibri. Fare questo tipo di agricoltura presuppone un cambio di mentalità da parte di chi opera nel settore: questo è l’ostacolo forse più grande da superare in un sistema agricolo che oramai si avvale di tecniche e prodotti di origine organica che garantiscono ottimi raccolti senza compromettere la salute della terra e di chi ci opera.

Ad Arre (PD), all’Agricola Grains Spa la pensiamo così da quasi 30 anni: operiamo e pensiamo in biologico, dando assistenza tecnica agli agricoltori, proponendo contratti di acquisto delle produzioni; all’interno del nostro oleificio spremiamo a freddo i semi oleosi e vendiamo in tutto il mondo olio alimentare bio e farine ad uso zootecnico. Siamo convinti che questa sia la strada giusta, verso la piena sostenibilità di un settore, quello agricolo, che spesso ha trascurato l’importanza di produrre senza compromettere la vita e la complessità del sistema agro-ecologico.

UT AgricolaGrains Spa